New Age, Roncade – Febbraio 2010

Sabato 20 febbraio 2010

Biglietto TrevisoIl terzo e ultimo concerto italiano del mini-tour 2010 inizia con una brutta notizia: il batterista Ian Matthews, scendendo dalla scaletta del tour-bus si è slogato un polso, quindi non suonerà. Al suo posto, salirà sul palco il tecnico della batteria; risultato: Sergio Pizzorno lo aiuta e lo supporta con lo sguardo durante tutto il live e le canzoni non suonano esattamente come nel cd, però il povero ragazzo – abbastanza nel panico, almeno all’inizio – se la cava abbastanza bene, facendoci, per qualche momento, dimenticare l’assenza di Ian.

Tom TrevisoIl New Age è un locale abbastanza ristretto e, grazie a una piccola corsa dopo il controllo del biglietto, mi trovo in prima fila, saldamente attaccata alle transenne, a 2 metri dal palco. Ciò si rivela molto utile, perché poi, nel corso del concerto, spesso Tom si sporge verso di noi e alla fine Sergio si butta, accennando un piccolo stage diving.

La serata inizia, con il piccolo ritardo d’obbligo, sulle note di “Julie & The Mothman”, sconosciuta a gran parte dei presenti; ma la folla si fa sentire già dalla seconda canzone:”Underdog”, preceduta dal saluto di Tom e dal suo invito a tutti i presenti ad alzare in aria il dito medio, così, x farci entrare bene nell’atmosfera della serata.

Sergio e Jay TrevisoQuando finalmente realizzo che sì, sono proprio i Kasabian che ho lì, davanti a me, riesco a notare in che modo sono vestiti: con il miglior gusto possibile, come sempre del resto. Il vero tocco di classe, però, è il look dell’accoppiata Tom-Serge, entrambi in giacca dal taglio militare, nera.

Dopo “Where Did All The Love Go?” si va indietro nel tempo: “Shoot The Runner” e “Processed Beats”; poi si torna all’ultimo album, con “Thick As Thieves”.

Sergio TrevisoPoi Tom scende dal palco e tutta l’attenzione è attirata da Sergio, che – perfetto come sempre – interpreta “Take Aim”. Poi Mr. Meighan ritorna, mentre lentamente Mr. Pizzorno si sbarazza della giacca. Qualche sorso di birra, un discorsetto fra i due e si ricomincia: “Stuntman”, poi “Empire”, “Fire”, “Fast Fuse” e poi uscita di scena col botto: “Club Foot”.

Ma non è finita…nel buio attacca il riff di basso di “Vlad The Impaler” e la folla esplode! Quello è stato il momento migliore del concerto, degnamente concluso con la classica “L.S.F.”. Mentre Tom incita la folla a continuare a ripetere il coro finale, mi trovo a pensare che non è possibile che sia già finita, eppure è cosi, purtroppo.

Tom TrevisoSulle ultime note, Tom saluta il pubblico con il suo classico e coinvolgente modo di fare, Jay consegna il suo plettro a un fortunato del pubblico, Chris ringrazia ed esce – timido e delizioso come sempre – e inizia il Pizzorno show: per consegnare la scaletta ad una ragazza del pubblico si sporge un po’ troppo e la folla lo trascina giù dal palco; e poi, siparietto esilarante: un tipo gli ruba il berretto – il SUO berretto preferito – Sergio lo fulmina con lo sguardo, accenna un “F**k ya” e si riprende il berretto in mezzo secondo. Scena epica.

Tom e Sergio TrevisoNonostante la pressione di tutta la gente che stava alle spalle e nonostante la fatica per respirare, il concerto è stato fantastico, in una dimensione molto intima, a stretto contatto con i Leicester boys. Gli eroi della serata alla fine hanno fatto una breve comparsata fuori dal tour-bus, dove si erano rintanati appena finito di suonare, proprio nel momento in cui gran parte della gente – compresa la sottoscritta – si trovava all’esterno.
Ma la prossima volta non mi sfuggiranno, giuro.

Elisa
[Foto: Laura C.]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...